Gli ordini effettuati dopo il 18 Dicembre potrebbero non essere consegnati entro Natale. Le consegne saranno sospese dal 21 Dicembre al 02 Gennaio 2020.

Di regione in regione: cotolette alla valdostana

Iniziamo il nostro giro d'Italia con la Valle d'Aosta. Attraverso ricette tradizionali ecco come l'olio evo è perfetto per qualsiasi preparazione, soprattutto se è Gentili!

  Oggi, proprio oggi comincia il giro d'Italia in 20 ricette! È così che vi accompagneremo di regione in regione per scoprirne una delle ricette tipiche e magari poco conosciute, approfondiremo la conoscenza degli ingredienti e accosteremo ad ognuna di loro un ingrediente prezioso e adatto. Di cosa stiamo parlando? Ma del nostro olio ovviamente! La prima ricetta tipica di questo viaggio indimenticabile e sensoriale sono le cotolette alla valdostana. Un piatto che ricorda molto i cordon bleu francesi, dalla quale cucina i valdostani hanno senza dubbio subito l'influenza ma sappiamo che la ricetta italiana è più antica di quella francese. Le cotolette sono estremamente gustose soprattutto per l'incontro tra la tenerezza della carne di vitello e l'avvolgente e morbida fontina; tipico formaggio filante di questo territorio. Il tutto insaporito dalla presenza del prosciutto cotto e la croccantezza della panatura fritta. Capito perché dicevamo che è un piatto perfetto per le temperature basse? Ma dopo il viaggio sensoriale passiamo ai fatti, ecco la ricetta delle cotolette alla valdostana, non finitele tutte senza offrire eh?! Per arginare la quantità di calorie e grassi abbiamo preferito, dando uno strappo alla ricetta originale che utilizza il burro per la frittura delle cotolette, una versione più sostenibile con il nostro olio extravergine perfetto per le fritture: il fruttato. Un olio dal sapore e dalle qualità amabili e soprattutto in grado di resistere alle alte temperature, ecco perché è indicato per la frittura.  

frantoio gentili ricetta catoletta  

  • INGREDIENTI PER 4 PERSONE
4 costolette di vitello (da tagliare a libro a metà) 100 gr di fontina tagliata a fette 150 gr di prosciutto cotto a fette
  • per la panatura:
2 uova 150 gr di pangrattato sale e pepe q.b.
  • per la frittura
250 ml di Olio Extravergine Fruttato Gentili  
  • PROCEDIMENTO
Per prima cosa preparate 4 costolette senza osso (già battute dal macellaio o da voi e tagliate a metà a libro) su un piano e farcitele con uno strato di 2 fette di prosciutto cotto e due fette di fontina. A questo punto preparate la panatura: In un piatto piano versate il pangrattato, in un piatto fondo versate le due uova, conditele con sale e pepe e sbatterle per bene con una frusta o una forchetta. Passate le cotolette prima nel piatto delle uova e poi in quello del pangrattato in modo da creare una copertura omogenea. A parte mettete a riscaldare l'Olio extravergine Fruttato gentili e mettete a friggere le cotolette fino a che non diventano dorate e giratele per far dorare l'altro lato. Le vostre cotolette alla valdostana sono pronte! N.b. nel caso in cui non vi fosse possibile o vi risultasse coplicato il taglio delle costolette (come prevede la ricetta tradizionale) potreste utilizzare anche 2 sottili fettine di vitello farcite tra loro con il prosciutto e la fontina.