Il territorio di Farnese: una fresca alternativa al mare

Il territorio che ci regala il nostro olio è caratteristico e si presta a una visita che vi rifocillerà sia nella mente che nel corpo. Venite a scoprire il perché.

Farnese è un piccolo borgo-gioiello che si erge al di sopra di un'altura in tufo. Sebbene la sua ricca storia affondi le radici nella lontanissima età del Rame Finale, Farnese lega la sua storia alla potente e antica famiglia Farnese: una nobile famiglia rinascimentale. Il Medioevo è però il periodo di nascita di Farnese, a testimonianza infatti troviamo un centro storico che conserva ancora oggi il suo originale fascino, esaltato poi dalle decorazioni di piante e fiori.

La peculiarità del borgo di Farnese ha fatto da ambientazione per la serie televisiva "Le avventure di Pinocchio" degli anni Settanta, diretta da Luigi Comencini. È tra i vicoli di questo borgo medievale che mastro Geppetto vive e crea i suoi manufatti in legno.

Il centro storico labirintico

 centro storico di farnese

Ciò che fa del centro storico di Farnese un luogo in cui il tempo pare rallentare, concedendoci di ritrovarci e rivivere tempi passati è senza dubbio la sua conformazione: un numero infinito di vicoli e stradine, dalla pavimentazione ciottolata, si intersecano per creare ogni volta uno scorcio unico in cui architettura e storia si lasciano osservare sotto forma di loggette, scalinate e balconate. La chiusura al traffico poi, rende ancora più suggestiva la visita.

  • I pozzi da butto Tipici di questo territorio, li troverete sparsi per le vie del paese. Si tratta di profondissimi pozzi scavati nel tufo che in antichità erano utili per la corretta conservazione del grano o venivano utilizzati come grandi cisterne d'acqua. Ma ciò che rende preziosi questi pozzi è ben altro; essi venivano infatti utilizzati come discariche nel periodo medievale e rinascimentale, questo ha permesso di recuperare le stratificazioni di rifiuti per poter ricostruire un passato di cui, senza questi reperti, si avrebbe saputo davvero poco.

  • Il museo civico Ferrante Rittatore Vonwiller Rittatore Vonwiller era un grande studioso e archeologo che dedicò una buona parte dei suoi studi e delle sue ricerche alla ricostruzione minuziosa dei costumi e degli usi del territorio della maremma. Ad egli è intitolato il museo civico di Farnese che accoglie tutti i manufatti, gli oggetti preziosi, le maioliche così come oggetti quotidiani che hanno permesso la ricostruzione della storia e della vita sociale dell'epoca.

Il cibo di Farnese

 cibo di farnese

Tra una visita e un'escursione sicuramente vi verrà fame, cosa mangiare dunque? Siamo contenti di dirvi che il territorio di Farnese non delizia solo la vista ma anche il palato.  Olio extravergine d'oliva, carne di manzo, formaggi, vino e cereali sono solo alcune delle nostre eccellenze. Una cucina che offre un ventaglio tanto ampio di varità, aspetta solo di essere gustata! Tra i numerosi piatti senza dubbio consigliamo:

  • Formaggi: lasciatevi deliziare dal caciocavallo vaccino
  • Degustazione di olio: i nostri oli extravergine sono una certezza per chi arriva a Farnese, se volete un olio d.o.p. non può mancare il nostro Canino.
  • Primi: gnocchi con l'ortica e pappardelle al cinghiale
  • Tozzetti: simili ai cantucci ma con le nocciole

E questo è solo un assaggio, il resto lo lasciamo scoprire a voi!

Riserva Naturale Selva del Lamone

Per ritrovare i perduti contatti con la natura e anche con i nostri antenati, un'escursione nella riserva naturale del Lamone è ciò che serve. La natura incontaminata, la presenza delle due suggestive cascate, combinate con interessanti reperti preistorici risalenti all'età del Rame rappresentano un'occasione unica per ricercare pace e frescura, lontano dall'afa delle città.