Scopri le nostre promozioni qui.

LE TANTE SFUMATURE DELL'OLIO EXTRAVERGINE FRUTTATO

Spesso si parla di olio extravergine e altrettanto spesso di olio extravergine fruttato. Cosa significa? Ve lo spieghiamo in questo articolo.

COSA SIGNIFICA OLIO EVO

Si legge sempre più spesso fare riferimento all’ “olio evo” e ci si trova altrettanto spesso a chiedersi di cosa si tratti. Olio evo è semplicemente un’abbreviazione per riferirsi all’OLIO ExtraVergine d’Oliva. Uno dei pilastri della dieta mediterranea in particolare quella italiana.

La produzione e la distribuzione dell’olio d’oliva devono sottostare alle rigide indicazioni contenute all’interno del regolamento europeo n°2568/91.

Questo regolamento spiega con precisione quali sono gli standard qualitativi a cui deve rispondere un olio d’oliva e ci indica anche le modalità attraverso cui si differenziano i diversi tipi di olio di oliva.

I DIVERSI TIPI DI OLIO D’OLIVA

L’elemento chiave, che determina la denominazione e la qualità di olio d’oliva è la sua percentuale di acidità. In base alla percentuale di acidità di un olio d’oliva avremo così:

  • OLIO EXTRAVERGINE: è l’olio d’oliva con le caratteristiche organolettiche più pregiate. Per dichiarare un olio d’oliva extravergine, l’acidità dello stesso deve essere obbligatoriamente al di sotto dello 0,8%.
  • OLIO VERGINE: Con una percentuale di acidità che si aggira tra lo 0,9% e il 2%.
  • OLIO DI OLIVA LAMPANTE: ottenuto da una miscela di oli raffinati e olio d’oliva vergine, la sua percentuale di acidità supera il 2%

COSA SIGNIFICA OLIO EVO FRUTTATO

Il termine fruttato indica una caratteristica precisa dell’olio extravergine d’oliva e cioè l’insieme dei profumi che l’olio extravergine emana all’olfatto e all’assaggio.  Un buon fruttato rievoca esattamente i sentori delle olive appena spremute.

Di olio evo fruttato non ne esiste una sola varietà, la sua classificazione è regolata a livello normativo e dipende dall’intensità della nota fruttata. Secondo questa classificazione avremo dunque:

  • Fruttato leggero: Tende al dolce, è un olio morbido e delicato. Il piccante è appena percepito.
  • Fruttato medio: Come suggerisce la parola, si tratta di un olio che sta a metà tra i due: un olio evo saporito e armonico. Molto equilibrato dai toni piccanti più accentuati rispetto al fruttato leggero.
  • Fruttato intenso: Abbiamo davanti un olio dai tratti molto marcati, troviamo note amare e piccanti decise.

Spesso si parla anche di fruttato verde e fruttato maturo, questi due termini si riferiscono ai sentori legati alla maturazione delle olive in fase di produzione. Avremo quindi un fruttato verde se è distinguibile il profumo e il sapore delle olive verdi o appena invaiate (maturate) e un fruttato maturo quando sentiremo invece le caratteristiche organolettiche tipiche delle olive mature.

GLI ABBINAMENTI A TAVOLA

Come far sì che l’olio extravergine d’oliva esalti il sapore dei nostri piatti?

Fruttati leggeri:

Si abbinano molto bene con cibi delicati, evitando di coprirne il gusto. Via libera quindi agli abbinamenti del fruttato leggero con piatti a base di carni bianche, insalate, pesce arrosto, crostacei e con riso, pasta, patate lesse e focacce.

Fruttati medi:

Danno il loro meglio con piatti più complessi e dal sapore più intenso, armonizzandone e valorizzandone i sapori. Per esempio la pizza, le verdure cotte, sughi ma anche insalate a base di verdure amare come il radicchio, la cicoria.

Fruttati intensi:

Grazie alla loro marcata piccantezza esaltano i sapori di bruschette, zuppe (in particolare di legumi), del pane rustico e diverse preparazioni a base di pomodoro. L’intensità dei tratti piccante e amaro fa sì che questi oli ravvivino il sapore e i profumi di queste pietanze. 

L’OLIO EXTRAVERGINE FRUTTATO GENTILI

L’olio extravergine fruttato Gentili è il più amabile tra le nostre produzioni. Grazie alla composizione di olive del territorio (moraiolo, frantoio, leccino e canino) esso si presenta equilibrato e armonico nelle sue caratteristiche organolettiche con una punta di piccantezza estremamente piacevole. Si può quindi classificare come fruttato leggero.

La sua indole neutra lo rende perfetto per condire qualsiasi pietanza, in particolare quelle a base di pesce e crostacei bolliti, carni bianche. Provatelo infine per le vostre preparazioni fritte: grazie al suo punto di fumo più alto si presta a soffritti e fritture più salutari.

Scopri i formati utili in diverse occasioni, si parte da un formato di 0,5l utilissimo se avete voglia di provare anche altri nostri oli. Con questo formato potrete abbinare a ogni piatto il suo olio. Oppure il formato standard da 0,75l, andando poi verso i tagli più sostanziosi utili per famiglie numerose o semplicmente per fare una buona scorta di fruttato; disponibili i formati da 3l e da 5l rigorosamente in latta, per permettere una conservazione ottimale del prodotto.