Bilancio della stagione olearia 2016/2017

Già da qualche giorno abbiamo terminato la raccolta per questo 2016 ed ora è tempo di bilanci.

Questa stagione non si è rivelata particolarmente buona per quanto concerne la produzione di olio extra vergine di oliva.

Inutile negare che si è verificato un calo in tutta Italia rispetto all’anno precedente. Tuttavia, ed è questo l’elemento più importante, la qualità tiene.

Quest’anno, come detto, si è verificato un netto calo della produzione un po’ ovunque, calo dovuto soprattutto a rese molto basse, non solo rispetto alla stagione precedente, ma alla media degli ultimi quattro o cinque anni.

Di certo le condizioni climatiche non hanno aiutato, anzi, sono state sempre avverse: scarse precipitazioni quando l’olivo lo necessitava e troppe in piena raccolta.

Il problema delle rese è certamente legato alla bizzarie del clima e non all’efficienza dei frantoi. Al contrario in un’annata come questa la differenza l’ha fatta proprio l’esperienza e l’attenzione del frantoiano.

La mano dell’uomo ha veramente permesso di salvare la qualità del nostro olio extra vergine di oliva.

Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato sulle novità del mondo dell'olio evo!